martes, 23 de diciembre de 2008

- Donne selvaggie e i sani confini

Ho avuto la fortuna di crescere nella natura, il mio amore per lo selvaggio nacque con il mio desiderio di essere estasiata per le sue forze. Alle sedie e ai tavoli preferivo la terra , gli alberi, perche in questo modo sentivo di potermi relazionare meglio con Dio.

Arrampigandomi sulle cime degli alberi appresi come un giorno avrebbe potutto essere il sesso.Semi rascinati dal vento nutrivano l'anima.

Il selvaggio mi ha sempre ispirato e la nostalgia affioriva quando ci si accorgeva di aver dedicato poco tempo al mistico , al sogno.

Mi lancio a correreforte cercando un indizio che confermi che lo selvaggio che ce in me non è del tutto adormentato, riguadagno il tempo perduto, svuoto la mente di cio che mi portava alle vanalità della vita, rompo le regole, fermo il mondo per far fiorire la mia creatività e reaquisto la profindità del mio essere, divento visionaria, ripulisco il pensiero il sentimento sorge inarrestabile, lui dotato di tenacia e resistenza che ha saputo inviare la sua natura istintuale a sbirciare sotto la tenda che protegge l'anima e che continua a tornare ...e lui il mio amato piu prezioso, il mio uomo selvagio.

2 comentarios:

  1. vito ei capito un 50 o 70 per cento, allora sensa modo me ha tokato il alma de una forma alucinante! ma la prossima volta dai una traducione!! me sembra que e capito lo qui la mia imaginacione ai querido! como vai il mio italiani?
    sorella mia per elezione!! ma dai basta il mio parole sono troppo vague!
    ti quiero vito!! ti estrano!!
    pronto se viene las fotos de mi carpa creativa en el medio del campo!!

    ResponderEliminar
  2. Buena MG, il tuo Italiano ta bueenisimo.
    sista, aca toy mi manchi assai...

    ResponderEliminar